Argomento VOTO

L'ex leader dei metalmeccanici, il socialdemocratico Stefan Loefven, vince le elezioni politiche in Svezia: intervista alla prof. Monica Quirico

L'ex leader dei metalmeccanici, il socialdemocratico Stefan Loefven, vince le elezioni politiche in Svezia: intervista alla prof. Monica Quirico L'opposizione di sinistra è uscita vincitrice dalle elezioni politiche svoltesi domenica in Svezia, marcate però anche da un'avanzata storica dell'estrema destra che gli altri partiti intendono tuttavia mantenere fuori dalle trattative per la formazione di un nuovo esecutivo. I socialdemocratici hanno infatti ottenuto il 31,3% delle preferenze, il che rende però il Primo ministro in pectore Stefan Loefven il leader socialdemocratico eletto con la minor percentuale della storia, e che sarà verosimilmente costretto a mettere insieme una coalizione che non avrà la maggioranza assoluta in Parlamento. Loefven dovrebbe esplorare la possibilità di costituire una coalizione con i Verdi e con gli ex comunisti, un nlocco che toccherebbe il 43.6 dei voti, mentre l'Alleanza di centrodestra resterebbe al 39.4%. L'estrema destra xenofoba dei Democratici svedesi è entrata nel parlamento solo nel 2010 e vedrà i suoi seggi moltiplicarsi dagli attuali 20 a 47, su 239 in totale. Abbiamo parlato dell'esito del voto con Monica Quirico, autrice di numerosi saggi e articoli sull'attualità e sulla storia della Svezia. Tra questi segnaliamo: "Tra utopia e realtà. Olof Palme e il socialismo democratico". Antologia di scritti e discorsi, Editori Riuniti - University Press, 2009, pp. 265; "Il socialismo davanti alla realtà. Il modello svedese" (1990-2006), Roma, Editori Riuniti, 2007, pp. 274.
INTERVISTA
1158 pagine
Syndicate content