Argomento ROMA

Il Maratoneta - Trasmissione a cura dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica

Il Maratoneta - Trasmissione a cura dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica Argomenti della puntata: approvazione linee guida preliminari alla approvazione dei Peba a Roma Capitale; XI Congresso Coscioni delle libertà civili; eutanasia legale. In studio Valentina Stella
RUBRICA

Lectio Magistralis di Schettino a La Sapienza? Come si crea una bufala mediatica. Intervista a Luana De Vita

Lectio Magistralis di Schettino a La Sapienza? Come si crea una bufala mediatica. Intervista a Luana De Vita Intervista di Valeria Manieri (Radio Radicale) alla Dottoressa Luana De Vita, docente, psicoterapeuta e criminologa, tra i Docenti del corso privato "Dalla scena del crimine al Profiling", organizzato dal Professor Mastronardi, in cui è stato presente il Comandante della Costa Concordia Schettino con i suoi legali. Presenza esclusivamente finalizzata al controllo delle ricerche in tema di ricostruzione dell’evento critico in 3D effettuata dall’ingegner Ivan Paduano Temi: la ricostruzione dei fatti, la notizia riportata e la "bufala" mediatica; i temi oggetti del corso e i risultati attesi
INTERVISTA

Conversazione settimanale con Rita Bernardini

Conversazione settimanale con Rita Bernardini L'assetto parlamentare che scaturisce dalla legge di riforma costituzionale approvata in prima lettura dal Senato della Repubblica. La parallela discussione alla Camera dei Deputati della riforma della Legge Elettorale (l'Italicum). Le dichiarazioni del Presidente della BCE Mario Draghi. L'incidenza del malfunzionamento della giustizia civile sulla competitività delle imprese italiane e sull'assenza di investimenti esteri in Italia. Il Satyagraha Radicale in corso, che vede impegnato in primis Marco Pannella, i suoi obiettivi e l'attinenza con la situazione socio-economica del Paese. Lo stato di salute del leader radicale. L'assenza di riforme incisive e determinanti sulla giustizia. L'esigenza della certezza di una giustizia che funzioni, che determina la paralisi italiana, dalla quale a sua volta scaturisce l'assenza dello Stato di Diritto. La richiesta radicale al Ministro Orlando di istituire di un'Anagrafe Pubblica delle Carceri. Il sit - in di Radicali Calabresi davanti al carecere di Palmi e la manifestazione dell'Associazione per l'Iniziativa Radicale "Andrea Tamburi" di Firenze davanti all'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo Fiorentino. L'impegno del gruppo Amnistia, Giustizia e Libertà di Teramo ed i casi di TBC nel carcere di questa città, che interessano anche gli Agenti di Custodia. Rifiuti: il dossier curato da Massimiliano Iervolino e pubblicato sul sito di Radicali Italiani. L'iniziativa sull'Anagrafe Pubblica dei Rifiuti. Le consultazioni avute dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando, che includono tutti i partiti, tranne i Radicali. I 12 Referendum promossi dai Radicali l'estate scorsa, che avrebbero consentito al popolo italiano di esprimersi su questioni quali la Responsabilità Civile dei Magistrati, la Separazione delle Carriere, l'ergastolo ed altri temi di estrema attualità. Le corrispondenti riforme "promesse dall'Apparato" e l'opposizione del "partito dei magistrati"
RUBRICA

Sprar o non Sprar - Video Inchiesta sul Centro di Accoglienza di Latronico

Immagine della scheda
Latronico(8 agosto) - Accompagnati dalla prof.ssa Maria Rosaria Conte, che ci ha fatto da interprete, abbiamo visitato il Centro di Accoglienza di Latronico, ubicato presso la ex delegazione comunale di Agromonte. Il Centro, che ha quale soggetto attuatore il Comune di Latronico e come soggetto gestore la cooperativa Senis Hospes, ha aperto il 29 luglio ed è uno dei numerosi "Progetti Sprar" operativi nella penisola. SPRAR è un acronimo che sta per "Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati". Lo SPRAR è stato istituito con l'art. 32 della legge 189/02 e affidato dal Ministero dell'Interno all'Anci mediante convenzione. Gli obiettivi del progetto SPRAR vengono chiaramente illustrati sul sito dell'Agenzia:"Il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) è costituito dalla rete degli enti locali che - per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata - accedono, nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo. A livello territoriale gli enti locali, con il prezioso supporto delle realtà del terzo settore, garantiscono interventi di "accoglienza integrata" che superano la sola distribuzione di vitto e alloggio, prevedendo in modo complementare anche misure di informazione, accompagnamento, assistenza e orientamento, attraverso la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico". Presso la ex delegazione comunale di Latronico sono attualmente ospitati 13 rifugiati e richiedenti asilo, che lamentano il parziale tradimento delle finalità del progetto e alcuni disagi collegati all'infelice scelta del sito - che certo non favorisce l'integrazione - e non solo. Prima dell'apertura il Centro è stato fatto oggetto di atti di vandalismo.
SERVIZIO

Conversazione settimanale con Marco Pannella

RADIO 3 agosto 2014 - 2h 13' 32"
Immagine della scheda
RUBRICA
Argomenti: , , , , , (di più)
1210 pagine
Syndicate content