Argomento RIFIUTI

Gli effetti collaterali delle attività estrattive in Basilicata - Le acque anomale di Montemurro

Immagine della scheda
Presso l’hotel Kiris sono stati illustrati i risultati scientifici definitivi dello studio realizzato dalla Prof. Albina Colella sulle acque anomale di contrada La Rossa in Agro di Montemurro (PZ). L’accurato studio prodotto dalla docente dell’Unibas ha dimostrato che le acque in oggetto sono di origine antropica e con caratteristiche affini alle acque di scarto petrolifero. A poche centinaia di metri da contrada La Rossa è presente un pozzo di reiniezione denominato Costo Molina 2. Come denunciato ripetutamente da Maurizio Bolognetti (Segretario di Radicali Lucani), nel 2010 l’Agenzia Regionale per la Tutela Ambientale (Arpab) ha riscontrato una contaminazione da idrocarburi nell’area attraversata dalla condotta di reiniezione del sopra citato pozzo. Alla conferenza stampa ha preso parte anche l’avvocato Giovanna Bellizzi in rappresentanza di Mediterraneo No-Triv
CONFERENZA STAMPA
397 pagine
Syndicate content