Argomento POLITICA

Emma Bonino ospite di Radio3 Mondo

RAI 26 febbraio 2015 - 22' 11"
Emma Bonino ospite di Radio3 Mondo WE, Women for EXPO' 2015: un pianeta per donne Ospite in studio Marta Dassù. Emma Bonino, in collegamento telefonico. Emma Bonino descrive l'iniziativa "Women for Expo 2015": quali azioni concrete devono essere intrapese per colmare l'asimmetria fra i Paesi che dispongono di troppo cibo e quelli che non ne hanno abbastanza?
STRALCIO

L'intergruppo parlamentare "Uniti Contro il Terrorismo" si riunisce alla Camera: intervista al deputato Andrea Manciulli

L'intergruppo parlamentare "Uniti Contro il Terrorismo" si riunisce alla Camera: intervista al deputato Andrea Manciulli Circa 80 deputati appartenenti a quasi tutti i gruppi, tranne Lega e M5S, hanno dato vita all'Intergruppo Parlamentare 'Uniti contro il terrorismo', che è stato presentato in una conferenza stampa a Montecitorio, a cui hanno preso parte Deborah Bergamini (Fi), Andrea Manciulli (Pd), Mara Carfagna (Fi). Enzo Amendola (Pd), Fabrizio Cicchitto (Ap), Stefano Dambruoso (Sc), Emanuele Fiano (Pd), Mario Marazziti (PI-CD), Valentino Valentini (Fi). L'Intergruppo, ha spiegato Manciulli, vuole promuovere innanzi tutto un approfondimento per conoscere le nuove forme di terrorismo di matrice islamica, che ha "caratteristiche complesse". La conoscenza, infatti, è indispensabile per evitare solo "risposte emergenziali", che nascono dal fatto, ha sottolineato Cicchitto, che "l'Occidente si e' fatto prendere alla sprovvista" dall'Isis. L'Intergruppo, ha detto Bergamini, terrà la prima riunione la prossima settimana, e darà vita a gruppi di lavoro interni, cui seguiranno seminari aperti a tutti i parlamentari. La prima iniziativa sarà un convegno per far conoscere il Programma di Al Qaeda, scoperto nel covo di Bin Laden in Pakistan. Un aspetto essenziale dell'intergruppo, ha sottolineato D'Ambruoso, è la "parlamentarizzazione" dell'approfondimento. Questo avverrà anche attraverso l'incontro con analoghi gruppi nati nei parlamenti di altri Paesi europei. L'aspetto centrale dell'Intergruppo è l'unità. Emanuele Fiano ha parlato di "unità Repubblicana" necessaria per contrastare il terrorismo. "Serve una risposta ferma, determinata e unitaria" ha aggiunto Carfagna. "Dobbiamo produrre fatti, consapevolezza e cultura - ha detto Manciulli - e dobbiamo farlo tutti insieme"
INTERVISTA

"Alternativa libera" incontra gli elettori delusi del M5S a Firenze. Intervista alla deputata Gessica Rostellato

"Alternativa libera" incontra gli elettori delusi del M5S a Firenze. Intervista alla deputata Gessica Rostellato Sono già oltre quota 170, tra consiglieri, parlamentari e militanti da svariate parte d'Italia, le adesioni al primo incontro nazionale dei fuoriusciti dal Movimento Cinque Stelle, in programma sabato prossimo a Firenze. Ad organizzare l'appuntamento, il primo di una serie che portera'"entro l'anno alla Costituente di un nuovo soggetto politico, al termine di un incontro conclusivo che si terra' a Roma", sono le formazioni politiche create, in varie citta' italiane, dai 'transfughi' dell' M5S: Percorso Comune, Alternativa Libera, Movimento X, Occupy Palco, Rete dei cittadini, Linea Civica, Uno vale Tanto, Cittadini Liberi, Comitato Italiano Popolo Sovrano, Progetto Federale, Progetto X, Occupy M5S, ILIC Decidiamolo Insieme, Amici di Podemos. Ogni gruppo sara' presente con delegazioni in arrivo, oltre che, ovviamente, Firenze, da Forli', Bologna, Pordenone, Urbino, Treviso, Verona, Trento, Catania, Cesena, Arezzo, Roma, Milano, Gorizia, Ragusa, Ancona, Piombino, Udine, Cagliari, Brescia, Parma, Napoli, Lucca, Palermo, Torino, Comacchio, Padova, Pompei, Bergamo, Ferrara. Della maxi riunione dovrebbero far parte svariati onorevoli, tra i quali Massimo Artini, Maurizio Romani, Samuele Segoni e molti altri. "Assai nutrita - ha sottolineato Matteo Gozzi, consigliere ex 5 Stelle a Borgo San Lorenzo, ora in Percorso comune - sara' la delegazione in arrivo dalla Parma di Pizzarotti". Obiettivo del progetto al via sabato, ha poi spiegato la consigliera fiorentina Miriam Amato, "e', con questi incontri, recuperare lo spirito di democrazia diretta degli albori del M5S e costituire un'alternativa al Pd, a Renzi e a tutti gli altri partiti, che non danno risposte ai cittadini". Premesso questo, la consigliera ha spiegato che "non ce l'abbiamo con chi e' rimasto nel M5s: anzi, li invitiamo a venire ad ascoltare sabato quello che abbiamo da dire". Su questa iniziativa, Radio Radicale ha intervistato Gessica Rostellato. Ecco cosa ha detto la parlamentare trevigiana del rapporto con i radicali.
INTERVISTA

Lo scontro tra Matteo Salvini e Flavio Tosi in vista delle regionali in Veneto. Intervista a Filippo Busin (Lega Nord)

Lo scontro tra Matteo Salvini e Flavio Tosi in vista delle regionali in Veneto. Intervista a Filippo Busin (Lega Nord) L'avvicinarsi della grande manifestazione "Renzi a casa" in programma sabato a Roma sembra riuscire a portare, almeno per il momento, ad una "pax armata" all'interno della Lega Nord, dilaniata in questi giorni dalle lotte intestine per la scelta del candidato da presentare alle elezioni regionali in Veneto. Matteo Salvini smorza i toni dello scontro con Flavio Tosi, il sindaco "ribelle" di Verona che ha contestato la candidatura del governatore uscente Luca Zaia. E lo fa, forse, proprio per evitare polemiche che possono rovinare la sua "marcia su Roma", il grande evento nazionale che - nelle intenzioni dei leghisti - potrebbe proiettare Salvini alla conquista della leadership del centrodestra in Italia. "Flavio, dai, non e' il momento di litigare. Con tutti i casini che ci sono in Italia sostieni Zaia e pensiamo ad altro", afferma il segretario federale che, per il momento, esclude l'espulsione di Tosi dal partito. Radio Radicale ha ascoltato il deputato veneto della Lega Fabio Busin che auspica una ricomposizione della polemica.
INTERVISTA
12166 pagine
Syndicate content