Argomento MAFIA

Notiziario Antiproibizionista

Notiziario Antiproibizionista Perché conviene legalizzare e tassare le droghe a partire dalla marijuana. Ospite della prima parte il sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova, autore di un articolo pubblicato su La Stampa del 31 agosto sulla necessità di aprire un dibattito sul fallimento del proibizionismo e la legalizzazione: il consumo di cannabis è un pezzo della nostra economia, come quello di alcol e tabacco, e va sottratto alla criminalità organizzata. Nella seconda parte l'intervento del professor Guido M. Rey alla presentazione del saggio "Il mercato delle droghe, dimesione, protagonisti, politiche" scritto insieme ali professori Carla Rossi e Alberto Zuliani (registrazione del 16 maggio 2011).
RUBRICA

La nota antiproibizionista

La nota antiproibizionista Allo Stato conviene legalizzare e tassare la marijuana perché il consumo di cannabis fa parte della nostra economia e non ha senso lasciare questa ricchezza in mano alle narcomafie. Lo ha scitto il sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova in un intervento pubblicato su La Stampa il 31 agosto 2014
RUBRICA

Presentazione dei finalisti della XXVI edizione del Premio Leonardo Sciascia - Racalmare

Palermo 29 agosto 2014 - 1h 8' 56"
Presentazione dei finalisti della XXVI edizione del Premio Leonardo Sciascia - Racalmare L'incontro è organizzato con la collaborazione della Fondazione Federico II. Gli scrittori Caterina Chinnici, Salvatore Falzone e Carmelo Sardo incontrano il pubblico e la stampa parlando dei loro libri. Caterina Chinnici con il volume "E' così lieve il tuo bacio sulla fronte" (Edizioni Mondadori) racconta suo padre Rocco Chinnici, con i risvolti privati e intimi. Salvatore Falzone, con il giallo "Piccola Atene" (Edizioni Barion) indaga nella provincia di Caltanissetta, costruendo un racconto che si svolge tra mafia e antimafia. Carmelo Sardo con "Malerba" (Edizioni Mondadori), scritto con Giuseppe Grassonelli, presenta un documento autobiografico sulla vita di un killer protagonista delle guerre di mafia che in carcere ha intrapreso un percorso di studio e di riflessione sul suo passato
DIBATTITO - Evento organizzato da

La centrale Enel della Valle del Mercure e la tutela della salute

ROTONDA 29 agosto 2014 - 1h 56' 48"
La centrale Enel della Valle del Mercure e la tutela della salute La centrale Enel della valle del Mercure è una vecchia centrale elettrica completamente dismessa nel 1997 ed è ubicata nel territorio di Laino Borgo (CS), nel cuore del Parco Nazionale del Pollino istituito nel 1993. Nel 2000, l’Enel ne ha proposto la riconversione a biomasse, scatenando la ragionevole, motivata ed argomentata opposizione di cittadini e comitati. L’ISDE(Medici per l’Ambiente), che da tempo segue con preoccupazione le vicende relative al progetto di riattivazione, ha stigmatizzato il fatto che nell’iter amministrativo e autorizzativo non ci sia stata un’adeguata valutazione di impatto sanitario. A Rotonda (PZ), sede dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, si è tenuta una conferenza stampa organizzata dal Forum "Stefano Gioia"
CONFERENZA STAMPA - Evento organizzato da

Speciale Giustizia

RADIO 28 agosto 2014 - 2h 1' 3"
Speciale Giustizia Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato-mafia), udienza del 17 luglio 2014. Esame dei testimoni Gianfranco Ciani (procuratore generale presso la Corte Suprema di Cassazione) e Vitaliano Esposito (già procuratore generale presso la Corte di Cassazione)
RUBRICA
2343 pagine
Syndicate content