Argomento GUERRA FREDDA

Passaggio a Sud Est - La realtà politica dell'Europa sud orientale dai Balcani alla Turchia

RADIO 17 aprile 2014 - 56' 14"
Passaggio a Sud Est - La realtà politica dell'Europa sud orientale dai Balcani alla Turchia A cura di Roberto Spagnoli con le corrispondenze di Marina Sikora e Artur Nura. Sommario della puntata. Albania: lo scontro politico tra il presidente della repubblica Bujar Nishani e la maggioranza di centro-sinistra che sostiene il governo di Edi Rama. Kosovo: le grandi manovre dentro e fuori i partiti in vista delle sempre più probabili elezioni anticipate. Serbia: il grande vincitore delle elezioni del 16 marzo Aleksandar Vucic prosegue i colloqui per formare la nuova maggioranza di governo. Macedonia/Fyrom: l'intreccio tra elezioni politiche anticipate e presidenziali, mentre il presidente uscente Giorgj Ivanov vince il primo turno ma deve andare al ballottaggio e fare i conti con il non voto della minoranza albanese. In apertura le decisioni del Consiglio Esteri dell'UE: la crisi ucraina e l'intregrazione europea dei Balcani a partire dalla Bosnia. Infine, l'ultima parte del viaggio di Matteo Tacconi e Ignacio Maria Coccia lungo la ex cortina di ferro, 25 anni dopo la caduta del muro di Berlino
RUBRICA

In viaggio lungo la ex cortina di ferro / 4. Intervista a Matteo Tacconi

RADIO 16 aprile 2014 - 13' 34"
In viaggio lungo la ex cortina di ferro / 4. Intervista a Matteo Tacconi Ultima parte del viaggio di Matteo Tacconi e del fotografo Ignacio Maria Coccia lungo quella che fu la "linea del fronte" della guerra fredda per raccontare come è cambiata questa parte dell'Europa. Da Vienna e Bratislava all'Ungheria e all'Austria sud orientale. Poi la Slovenia, in quella che era la Jugoslavia di Tito e non apparteneva al blocco sovietico: Gorizia, Nova Gorica e infine Trieste. 25 anni dopo la caduta del muro di Berlino, insieme a tanti problemi e alle diverse memorie di quel passato, là dove c'erano reticolati, cavalli di frisia e torrette di guardia si toccano però anche i tanti segni concreti dell'unione dei popoli europei
INTERVISTA

In viaggio lungo la ex cortina di ferro / 3. Intervista a Matteo Tacconi

In viaggio lungo la ex cortina di ferro / 3. Intervista a Matteo Tacconi Il viaggio di Matteo Tacconi e del fotografo Ignacio Maria Coccia lungo la ex cortina di ferro, venticinque anni dopo la caduta del muro di Berlino, arriva nella bassa Austria e in Slovacchia. Vienna e Bratislava, una volta divise dal confine tra occidente atlantico e oriente sovietico, sono oggi unite dalla comune appartenze all'Unione Europea. Ma mentre per esempio a Gmund, in Austria, si sfuttano le bellezze neturalistiche e le acque termali, subito al di là della frontiera pullulano casinò, pensioni un po' dubbie, sexy shop e "asia market", in una sorta di Tijuana mitteleuopea. Tra Austria, Slovacchia e Repubblica Ceca si avverte di più la presenza di un confine, anche se oggi aperto grazie agli accordi di Schengen. Più sfumata invece, rispetto alla Germania, la memoria della cortina e della divisione tra i due blocchi.
INTERVISTA

In viaggio lungo la ex cortina di ferro / 2. Intervista a Matteo Tacconi

In viaggio lungo la ex cortina di ferro / 2. Intervista a Matteo Tacconi Prosegue il viaggio di Matteo Tacconi, accompagnato dal fotografo Ignacio Maria Coccia, lungo la ex cortina di ferro per scoprire come sono cambiati i territori europei dove correva la frontiera tra Europa occidentale ed Europa orientale e sovietica. Dopo Berlino si prosegue verso sud, verso la Baviera, la Repubblica Ceca e l'Austria, nelle zone dove la Nato si attendeva l'eventuale invasione dei carri armati dell'Armata Rossa
INTERVISTA

Il "Progetto Spinelli": origini e futuro dell'Unione

Roma 9 aprile 2014 - 2h 15' 10"
Il "Progetto Spinelli": origini e futuro dell'Unione A trent'anni dall'approvazione da parte del Parlamento europeo del progetto del primo Trattato sull'Unione, noto come "Progetto Spinelli", e nel quadro delle attività promosse dal Comitato celebrativo costituito per iniziativa del "Comitato Italiano del Movimento Europeo" (CIME), il Centro di eccellenza Altiero Spinelli dell'Università Roma Tre ospita una giornata di studio, per rinnovare la memoria di uno degli atti più significativi della vicenda politico-istituzionale legata alle origini dell’idea di Unione e ripensare i contenti di quel suo primo "progetto", in quanto ancora attuali e proiettati sul futuro del processo di integrazione, alla vigilia delle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo

In viaggio lungo la ex cortina di ferro / 1. Intervista a Matteo Tacconi

In viaggio lungo la ex cortina di ferro / 1. Intervista a Matteo Tacconi E' iniziato il viaggio dal Baltico all'Adriatico per scoprire come è cambiata questa parte di Europa 25 anni dopo la caduta del muro di Berlino. Matteo Tacconi racconta di Lubecca, unica città della Germania ovest che toccava fisicamente la frontiera con la Germania est e la cortina di ferro, del "Checkpoint Alpha", il principale valico di frontiera fra le due Germanie, e della Berlino attuale dove, da Potsdammerplatz alla campagna del Brandeburgo, le memoria del muro ha accompagnato i grandi cambiamenti che la città ha vissuto nell'ultimo quarto di secolo.
INTERVISTA
33 pagine
Syndicate content