Argomento FRANCIA

Rassegna di Geopolitica. Politiche di Difesa: le relazioni tra Francia e Italia

Rassegna di Geopolitica. Politiche di Difesa: le relazioni tra Francia e Italia Presentazione del 'forum strategico Francia-Italia. Riflessioni comparate su modelli e strategie di difesa'. Introduzione a cura di J.P.Darnis e A. Marrone per il covegno presso il Casd, Roma 14 aprile 2015
RUBRICA

La nota antiproibizionista

La nota antiproibizionista In Francia il Governo socialista, con il voto della maggioranza parlamentare, si prepara ad avviare la sperimentazione delle "stanze del consumo". In Italia si deve ancora capire quale sia la politica del Governo in materia di droghe. Ammesso che ci sia una politica
EDITORIALE

Marion vita da spia. I processi italiani di una ballerina ungherese tra fascismo e riconciliazione post-bellica

Cantiano 11 aprile 2015 - 1h 25' 7"
Marion vita da spia. I processi italiani di una ballerina ungherese tra fascismo e riconciliazione post-bellica presentazione del libro di Andrea Maori edito da Reality book Il 3 dicembre 1939, Maria Keller de Schleitheim, ventiseienne cittadina ungherese, ex artista di varietà, poliglotta, di nobili origini svizzere, viene arrestata a Napoli con l'accusa di spionaggio militare a favore della Francia a danno dell'Italia. Il Tribunale speciale per la difesa dello Stato - massima espressione della repressione del regime fascista - la condanna a venticinque anni di reclusione, sebbene dall'istruttoria si evinca la scarsa importanza delle notizie passate all'intelligence francese. Per l'espiazione della pena viene scelto il carcere femminile di Perugia, carcere di massima sicurezza famoso per la detenzione di molte detenute politiche e per reati legati allo spionaggio. Nel marzo 1944, Armando Rocchi, prefetto repubblichino di Perugia, ne organizza il rapimento della giovane Maria, poco dopo averla incontrata in ufficio per discutere della domanda di grazia presentata nel giugno 1940 e respinta dal Ministero dell'Interno. Il rapimento viene orchestrato per consentire alla Keller di infiltrarsi nelle bande partigiane che agivano nell'Appennino umbro-marchigiano, in modo da poter fornire informazioni utili alle operazioni di rastrellamento, allora in corso, da parte dei fascisti della Repubblica sociale italiana e dei tedeschi, loro alleati. Ma questa è la strada che condurrà la giovane verso un triste destino.
776 pagine
Syndicate content