Argomento CONTROLLI

Seduta 292ª (XVII legislatura)

Immagine della scheda
-) Seguito della discussione del disegno di legge: Conversione in legge del decreto-legge 1° agosto 2014, n. 109, recante proroga delle missioni internazionali delle Forze armate e di polizia, iniziative di cooperazione allo sviluppo e sostegno ai processi di ricostruzione e partecipazione alle iniziative delle organizzazioni internazionali per il consolidamento dei processi di pace e di stabilizzazione, nonché disposizioni per il rinnovo dei comitati degli italiani all'estero (2598-A/R) -) Svolgimento di interrogazioni a risposta immediata
AULA

Comitato parlamentare di controllo sull'attuazione dell'accordo di Schengen, di vigilanza sull'attività di Europol, di controllo e vigilanza in materia di immigrazione

Immagine della scheda
Indagine conoscitiva sui flussi migratori in Europa attraverso l'Italia, nella prospettiva della riforma del sistema europeo comune d'asilo e della revisione dei modelli di accoglienza: audizione dell'ambasciatore della Repubblica Tunisina, S.E. Naceur Mestiri, in vista di possibili soluzioni per rafforzare la cooperazione tra Italia e Tunisia in tema di controllo e gestione dei flussi migratori in partenza dalle coste africane verso l'Italia.
COMMISSIONE

Radiomigrante - osservatorio sul fenomeno dell'immigrazione

Radiomigrante - osservatorio sul fenomeno dell'immigrazione La prospettiva di Frontex Plus. I disordini nei Centri di Identificazione ed Espulsione. Intervista a Gabriele Del Grande fondatore di Fortress Europe sul suo film documentario "Io sto con la sposa". A cura di Shukri Said e Andrea Billau
RUBRICA

Nero su nero - Gli effetti collaterali delle attività estrattive nella Val D'Agri

Nero su nero - Gli effetti collaterali delle attività estrattive nella Val D'Agri In occasione del sopralluogo effettuato dagli ispettori dell'Ufficio tecnico centrale e dell'Ufficio chimico del Ministero dello Sviluppo Economico presso il Centro Oli Eni di Viggiano (PZ), alcuni cittadini hanno inteso manifestare il loro "disagio" per l'impatto esercitato dallo stabilimento sulle matrici ambientali dell'area e denunciare, una volta di più, gli "effetti collaterali" delle attività di estrazione idrocarburi. Nel servizio realizzato all'esterno del Cova le voci dei manifestanti e tra queste quella del prof. Vito Mazzilli (Delegato WWF), di Camilla Nigro (Ass. Onda Rosa), Vincenzo Capogrosso e la voce delle Istituzioni con le interviste ad Aldo Berlinguer (Assessore all’Ambiente della Regione Basilicata), Marcello Pittella (Presidente della Giunta regionale della Basilicata), Antonio Imperatrice (Sindaco di Grumento Nova), Franco Terlizzese (Direttore generale del Mise)
SERVIZIO

Bolognetti: caro Assessore Berlinguer, benarrivato nel mondo reale e mi raccomando resti con noi comuni mortali e "allarmisti" incalliti

Bolognetti: caro Assessore Berlinguer, benarrivato nel mondo reale e mi raccomando resti con noi comuni mortali e "allarmisti" incalliti Fonte Basilicatanet, 10 settembre 2014 Di Maurizio Bolognetti, Segretario Radicali Lucani e Direzione nazionale di Radicali Italiani. Finalmente la Regione Basilicata, attraverso l’assessore all’ambiente Berlinguer, sembra aver preso atto che presso il Centro Oli dell’Eni c’è qualcosa che non va. Nell’esprimere il mio plauso all’assessore, auspico che questa volta si vada davvero fino in fondo e senza fare sconti. Sarebbe una grande delusione il dover constatare che alle fiamme, al fuoco e al fumo dell’Eni faccia da pendant il fumo senza arrosto delle Istituzioni e di organi di controllo già troppo a lungo latitanti nella Valle dell’Agip. Caro Assessore, benarrivato nel mondo reale e mi raccomando resti con noi comuni mortali e "allarmisti" incalliti, che da molto tempo diciamo: "Houston, abbiamo un problema al Centro Oli". Centro Oli che, gioverà ricordarlo, in base alle Direttive Seveso è uno stabilimento a rischio incidente rilevante. Prima o poi, si spera più prima che poi, occorrerà interrogarsi sul Piano di Emergenza Esterno e sulla totale assenza di uno straccio di esercitazione tesa a coinvolgere la cittadinanza
SERVIZIO

Expo: 2015 e dopo

Expo: 2015 e dopo Nell'ambito della Festa de Il Fatto Quotidiano dal titolo "Partecipa alla libertà d'informazione" in programma dal 6 all'8 settembre 2014
DIBATTITO - Evento organizzato da
257 pagine
Syndicate content