Argomento AIUTI UMANITARI

Meeting di Rimini 2014 - L'archeologia in Siria oggi: un progetto per la pace

Rimini 26 agosto 2014 - 1h 25' 17"
Immagine della scheda
Nell'ambito della XXXV edizione del Meeting per l'amicizia fra i popoli di Rimini dal titolo "Verso le periferie del mondo e dell’esistenza. Il destino non ha lasciato solo l’uomo", in programma dal 24 al 30 agosto

Rassegna di Geopolitica. L'aumento globale delle crisi umanitarie e le risposte in campo

RADIO 25 agosto 2014 - 13' 12"
Rassegna di Geopolitica. L'aumento globale delle crisi umanitarie e le risposte in campo "Global Humanitarian Overview - Status Report august 2014" a cura dell'OCHA ---- "Where is everyone? Responding to emergencies in the most difficult places" a cura di 'Medici senza Frontiere' ------ "Aid Worker Security Report 2014" a cura di 'Humanitarian Outcomes'
RUBRICA

Sprar o non Sprar - Video Inchiesta sul Centro di Accoglienza di Latronico

Immagine della scheda
Latronico(8 agosto) - Accompagnati dalla prof.ssa Maria Rosaria Conte, che ci ha fatto da interprete, abbiamo visitato il Centro di Accoglienza di Latronico, ubicato presso la ex delegazione comunale di Agromonte. Il Centro, che ha quale soggetto attuatore il Comune di Latronico e come soggetto gestore la cooperativa Senis Hospes, ha aperto il 29 luglio ed è uno dei numerosi "Progetti Sprar" operativi nella penisola. SPRAR è un acronimo che sta per "Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati". Lo SPRAR è stato istituito con l'art. 32 della legge 189/02 e affidato dal Ministero dell'Interno all'Anci mediante convenzione. Gli obiettivi del progetto SPRAR vengono chiaramente illustrati sul sito dell'Agenzia:"Il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) è costituito dalla rete degli enti locali che - per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata - accedono, nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo. A livello territoriale gli enti locali, con il prezioso supporto delle realtà del terzo settore, garantiscono interventi di "accoglienza integrata" che superano la sola distribuzione di vitto e alloggio, prevedendo in modo complementare anche misure di informazione, accompagnamento, assistenza e orientamento, attraverso la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico". Presso la ex delegazione comunale di Latronico sono attualmente ospitati 13 rifugiati e richiedenti asilo, che lamentano il parziale tradimento delle finalità del progetto e alcuni disagi collegati all'infelice scelta del sito - che certo non favorisce l'integrazione - e non solo. Prima dell'apertura il Centro è stato fatto oggetto di atti di vandalismo.
SERVIZIO
308 pagine
Syndicate content