Argomento AHMADINEJAD

Emma Bonino ospite di RaiNews 24

Immagine della scheda
La Lettera di Barack Obama all'Ayatollah Ali Khamenei. L'urgenza di arrivare ad un accordo sul nucleare in Iran. La necessità di ristabilire un dialogo con l'Iran per risolvere gli odierni conflitti mediorientali e per garantire una maggior sicurezza internazionale. La politica di Benjamin Netanyahu, che rischia di radicalizzare lo scontro tra Israele e Palestina. I conflitti di matrice religiosa all'interno dell'Islam. L'esplosiva situazione libica e il riflesso nella politica estera italiana
INTERVISTA

Accordo sul nucleare iraniano: intervista a David Patrikarakos, dichiarazioni del ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif e una sintesi dell'intervento del segretario di Stato degli Stati Uniti d'America, John Kerry

Accordo sul nucleare iraniano: intervista a David Patrikarakos, dichiarazioni del ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif e una sintesi dell'intervento del segretario di Stato degli Stati Uniti d'America, John Kerry In un editoriale sul New York Times David Patrikararakos, analista ed autore di 'Nuclear Iran. The birth of an atomic State', sostiene che l'accordo temporaneo sul nucleare iraniano potenzialmente può trasformare l'Iran da nemico in alleato. Vantaggi e benefici sul lungo termine dell'accordo. La ripresa del dialogo tra Usa e Iran. Caratteri anacronistici del rapporto tra Usa e Arabia Saudita. I timori di Israele. I punti di convergenza che due outsider come Israele e Iran hanno in un mondo arabo dominato dai sunniti. Il servizio comprende anche le dichiarazioni del ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif dopo la decisione del Tesoro Usa di dar corso a sanzioni contro società e personalità che avevano aggirato i divieti, collaborando allo sviluppo del nuclerare iraniano, una sintesi dell'intervento del segretario di Stato Usa John Kerry che, il 10 dicembre scorso, ha chiesto ai parlamentari di non invocare il varo di nuove sanzioni contro l'Iran per permettere che il negoziato proceda
SERVIZIO

Intervista ad Alain Touraine sui rinnovamenti e le criticità sociali nel mondo occidentale e sul suo libro dal titolo: "La fin des sociétés"

Intervista ad Alain Touraine sui rinnovamenti e le criticità sociali nel mondo occidentale e sul suo libro dal titolo: "La fin des sociétés" Intervista al sociologo francese Alain Touraine, noto a livello internazionale per i suoi studi sulla sociologia industriale e sui movimenti sociali. E’ stato, tra l’altro, direttore di ricerca all'École des Houte Études en Sciences Sociales di Parigi. Touraine era a Milano, ospite dell'Università Milano Bicocca, (e di Reset) per parlare agli studenti del suo ultimo libro "La fin des sociétés", non ancora tradotto in italiano
INTERVISTA
76 pagine
Syndicate content